“I racconti della luna meccanica” a breve in presentazione

i racconti della luna meccanica

Quindici storie argute, divertenti, surreali, che spingono alla riflessione, alla scoperta di se stessi e delle leggi che governano il mondo. I Racconti della luna meccanica, pur essendo ambientati ai giorni nostri e nel nostro mondo, sono pervasi da un’atmosfera magica e onirica che trasfigura la realtà. Davide Novelli accompagna il visitatore in un viaggio alla scoperta dei desideri, incubi e passioni che animano le nostre vite. Da Un sacco e un bastone a Ali di stracci, un anonimo viaggiatore scopre e riscopre gli oggetti, i momenti e i valori che costituiscono e caratterizzano l’esperienza quotidiana. Un affresco complesso e sorprendente, la cui unità stilistica non tradisce lo spirito individuale di ciascun racconto. I protagonisti, in cui il lettore potrebbe identificarsi, vivono situazioni insolite, accanto ad altre passate, in cui gli elementi magici sono metafora di freni, ossessioni e ricordi rimossi. Ciascuno di noi deciderà se continuare a commettere gli stessi errori o emanciparsi. L’uomo si confronta con le norme sociali che regolano lo scorrere della vita, e in particolare con la sopraffazione del potere, tema di fondo della raccolta, a cui potrà opporsi per redimere la propria esistenza e quella degli altri. La lotta contro il potere è desiderio di libertà e consapevolezza della propria esperienza unica e irripetibile. E questa metafora prende la forma di due ali magiche, con cui tutti noi abbiamo sognato almeno una volta di volare fino alla luna.

ISBN – 978-88-6247-128-2
pag. 152

€ 10,00 ——–> http://www.lineeinfinite.net/newportal/index.php?option=com_content&view=article&id=862:racconti-della-luna-meccanica&catid=106:narrativa~&Itemid=490

Davide Novelli è nato nel 1979 a Torino. Durante l’infanzia e adolescenza si nutre prima di fiabe e poi di racconti horror, in particolare Edgar Allan Poe e Lovercraft. Dal 1997 al 1999 si cimenta nella scrittura di un romanzo di formazione, Lady Stardust. Nel 2000 si iscrive al DAMS (Discipline dell’Arte, della Musica e dello Spettacolo) dove si laurea con una tesi su Quentin Tarantino. Nel 2006 si specializza in Tecniche della Scrittura Cinematografica con una tesi sul nuovo linguaggio del cinema digitale. In quegli anni si cimenta nella realizzazione di sceneggiature per cortometraggi, scrivendo per i registi Andrea Menghini, Chiara Pavoni e Paolo Vandoni. Oltre a scrivere per altri registi e dirigere alcuni cortometraggi e documentari per proprio conto, lavora con gli alunni delle scuole elementari della provincia di Torino realizzando rappresentazioni sceniche da romanzi di Italo Calvino, Dino Buzzati e Gabriel Garcìa Màrquez. Nel 2007 il suo racconto Il cerchio nero vince il primo premio del concorso letterario Confine Senza Fine indetto dalla Cartman Edizioni e viene pubblicato nell’omonima antologia. Dal 2008 al 2010 vive all’estero, prima in Portogallo, poi in Inghilterra e infine in Spagna, lavorando come video-maker e fotografo e scrivendo articoli sulla vita degli italiani all’estero sul sito 80giovani.it del Comune di Torino. In questi due anni si prende una “pausa creativa”, utilissima per lasciar fermentare alcune idee che daranno vita ai Racconti della luna meccanica. Ritornato in Italia, scrive la presente raccolta, oltre a continuare le proprie attività fotografiche e video documentariste.