Recensione di “Il Budda sono Io”

2014-cavinato-043

Definisco grande “apertura mentale” questo libro, scritto in modo semplice ma perfettamente percettibile a chi si è avvicinato al Buddismo di Nichiren Daishonin, o anche a chi ancora non lo conosce. Il tema a cui lo scrittore fa riferimento è sicuramente un messaggio di positività, di vita propria, ed anche di studio nei riguardi di questo Buddismo, così semplice ed anche così profondo al punto di trasformare in meglio la vita di tutti. Questo è il messaggio che Valter Giraudo vuole dare nel suo scritto, stesso messaggio ben percettibile da chi legge. Trasmette ed infonde speranza e coraggio ad ogni essere umano. In fondo, il Buddismo,come giustamente scrive l’autore, a questo serve.
Con sfumature di vita, ed esperienza propria, scrive in modo chiaro ciò che è la realtà che spesso si vive avvicinandosi a questa religione, nonché filosofia di vita.
L’azione dello scrivere questo libro ha per lui grande valore, ed è questo valore intrinseco della vita, a cui spesso, forse fin troppe volte, non diamo importanza.
La creazione di valore in questo contesto, non è solo condividere il suo incontro con il Buddismo attraverso la sua esperienza, ma dare la stessa opportunità a tutti coloro che lo leggono, di poter accedere a questa realtà ,che ha il potere di far emergere in noi la parte più pura ed impercettibile agli occhi, ma che arriva dal cuore, dal nostro profondo Io e non dall’Ego. La manifestazione di essa, come ci ricorda Valter Giraudo, è un effetto, una prova concreta del funzionamento perfetto di una Legge Universale, a cui tutti possono accedere in quanto intrinseca nella nostra natura.
Sicuramente un libro che porta positività, in un contesto di vita per tutti molto duro e difficile, di questo gli esseri umani hanno bisogno, vivere e non sopravvivere.
I miei ringraziamenti per la scrittura di questo libro all’autore, così pieno di coraggio nel donare un pezzo di vita all’umanità.