Crea sito

GREAT RESET stand-up comedy di Sandro Torella

INTRODUZIONE

Con questo spettacolo di stand-up comedy, porterò la satira a casa vostra nella giornata di Natale. Great Reset tratterà varie tematiche politiche e sociali enfatizzando il modo migliore per rispondere alle accuse di cieco negazionismo.

Ho avuto il piacere di conoscere Sandro seguendo un’intervista on line, e da lì non ho potuto fare a meno di continuare a seguirlo per tanti motivi, che non riguardano solo l’aspetto artistico; eccomi dunque a scrivere di lui e del suo spettacolo “GREAT RESET”. In questo caso, anche se non è nelle corde degli artisti, ha voluto sperimentare il web come mezzo di trasmissione anziché il teatro che, purtroppo, in questo momento storico non è accessibile. Eh sì, non è rigorosamente accessibile! (Capite questo “rigorosamente”? Se non lo avete capito seguite Sandro nei suoi tanti video, se ne può trarre solamente beneficio e tanti sorrisi!).

Ho percepito in lui l’Artista e uomo non banale, non convenzionale, fuori dagli schemi della massa, fuori dalla percezione di un sistema che vuole ingabbiare tutti e renderli eternamente schiavi del mainstream, delle regole imposte contro ogni legge universale e umana, restando comunque un grande professionista. Questo è ciò che mi ha fatta soffermare e mi ha spinto a continuare a seguirlo: abbiamo la stessa linea di pensiero.

La sua capacità di far sorridere le persone è immensa, pur toccando temi fortissimi e dicendo apertamente quello che pensa; nello stesso tempo, nella sua arte perfetta, dà quell’informazione che ormai rimane nascosta, perché diversamente sveglierebbe troppa gente, e se dovesse accadere (questo lo sappiamo ormai da tempi molto remoti) per il caro sistema sarebbe la fine.

Di questo si parla in “GREAT RESET”.

C’è bisogno di un RESET, il nostro, quello che ognuno dentro di noi può fare ragionando con la propria testa, non con quella altrui, ascoltando solo sé stesso e non ciò che sta all’esterno ingoiando tutto quello che viene detto come se fosse “gustoso pane per l’anima”; c’è bisogno di diventare svegli, ricercatori, di reinventarsi, di essere creatori della propria vita.

Da qui mi sovviene il grande Amleto che Sandro cita nello spettacolo: “Essere o non Essere…

Vogliamo viverla questa vita, o è meglio continuare a combattere?

E ancora: vogliamo continuare a pensare alla dualità e logorarci il fegato?

Cit.

To vax or not to vax”, mask or not mask”?  (Vaccino o non vaccino, mascherina o non mascherina…)

Dove stiamo ponendo l’attenzione?

Su noi stessi, o su ciò che fanno gli altri?

Come vogliamo che sia la nostra vita?

Siete così convinti di essere liberi restando agganciati a quello che vi fanno credere?

Ripeto: siate ricercatori, siate leggeri e sorridete!

Questo è un grande spunto di riflessione estratto dallo spettacolo di Sandro Torella.

Ha trasmesso i valori, i diritti, e la voglia di vivere che spettano ad ogni essere umano, attraverso l’arte e la sua fantastica ironia.

La verità fa la differenza.

Non posso mancare di fare i miei complimenti per l’organizzazione di questo pomeriggio natalizio: è stato uno spettacolo a 360°. Ricordiamoci che dietro le quinte c’è sempre molto lavoro, e anche in questo non è mancato nulla, quindi grandioso anche lo staff, specialmente in questo caso in cui è stata sperimentata una vera e propria stand-up comedy on line.

Sandro Torella è una persona che trasmette la sua vera Essenza, e che ha fatto dell’arte il suo migliore e bellissimo modo per sorridere e donare conoscenza.

Lo ringrazio infinitamente, perché scrivere ciò che mi trasmette mi dà modo di poter divulgare insieme a lui le stesse riflessioni al pubblico che lo segue, e chissà… magari il GREAT RESET funziona!

Sandro Torella è attualmente il direttore artistico del Teatro Duse, con una lunga carriera iniziata molto presto, tra i tanti successi c’è il Premio Nazionale della Comicità 1° classificato anno 2006 a San Severino Marche.

 

                                                                                                            Lara Bellotti

 BIOGRAFIA

Sandro Torella dice di sé:

sono nato il 12 luglio del 1975 a seguito di un lungo travaglio durato oltre dieci ore.

Me lo ricordo bene nonostante fossi piccolo. Ho avuto subito a che fare con la “mala sanità” o meglio coll’imperizia e il disinteresse di alcuni, dato che il cordone ombelicale si era stretto pericolosamente attorno al collo. Ma la voglia di nascere era tanta e da quel momento non ho mai smesso di far sentire la mia voglia di esserci.

Un giorno a sedici anni un tizio mi ferma e mi dice “Voletevi bene! Vale tanto e non costa niente”. Mi ha fatto ridere. E poi piangere. Non è stato un incontro importante ma se ancora lo ricordo ci sarà un motivo. Ho sempre vissuto a metà tra il dovere (prima da studente e poi da uomo, lavoratore, cittadino) e la gioia di esserci, di poter partecipare a questa strana giostra lasciando qualche dono e godendo dei regali altrui.

Questo è quello che faccio nei miei giorni, nei miei lavori, nelle mie lezioni e cerco di condividerlo con quante più persone possibili. Puoi contattarmi sul sito sandrotorella.it, sulla pagina Facebook Sandro Torella acting coach o direttamente a teatro.

Alcuni dei lavori fatti: Sono tutti luoghi comuni (con S.Torella e D.Mendez), Coppia aperta quasi spalancata (Teatro Ghione anno 2017), Gioco di società (con E.Nazzari e G.Botta), Incantando Roma (con E.Tulli e A.Perrozzi) come regista; La notte degli dei (di M.Gavran), Testaccio spara (di M.Mirani), Fanculo il PIL (monologo di S.Torella, Nessuno può tenere baby in un angolo (regia Amendola) come attore.

Il Teatro Duse

Il Teatro Duse è un teatro di Roma che ha aperto i battenti per la prima volta nel lontano 1930, quando fu concepito come spazio destinato a incontri culturali. Rimasto in attività fino al 1940, durante la guerra venne trasformato in un rifugio antiaereo.

La struttura rimase chiusa fino al 1970, quando cominciò ad essere utilizzato come sala prove. Successivamente fu ristrutturato e diventò un vero e proprio teatro in miniatura, una piccola bomboniera in stile classico, in grado di ospitare 52 spettatori. Attualmente il teatro è sotto la Direzione Artistica di Sandro Torella.

CONTATTI:

SITO WEB DI SANDRO TORELLA

PAGINA FACEBOOK

CANALE YOUTUBE

 

Pubblicato da Evasioni Culturali

Questo Blog è dedicato alla mia attività di Editor,scrittrice, recensionist,a e Consulente editoriale, nonchè per condividere tutto ciò che riguarda la letteratura da me sempre amata. I servizi da offerti sono: Editing semplice e professionale, correzione bozze, creazione book trailer, tutoring con gli autori, servizio pubblicitario sul web, agente letteraria per autori e case editrici. Per info potete contattarmi alla mail: evasioniculturali@gmail.com

Lascia un commento

Hai scritto un libro?

Prenota la tua video intervista online

Scopri come fare