Recensione libro I pentacuminati. 5 storie di (dis)ordinario mistero di Eraldo Guadagnoli

Autore Eraldo Guadagnoli

Contatti Autore – Pagina Facebook https://www.facebook.com/eraldo.guadagnoli/

Profilo Instagram: eraldo_guad74

Email: [email protected]

 

 

Tra le righe di questo testo ho avuto il piacere di trovare molteplici spunti di riflessione.

Uno di questi è sicuramente la capacità dell’autore di dare un senso “al verbo”, quindi anche all’etimologia delle parole, attraverso cinque racconti contemporanei, ma misteriosi nello stesso tempo.

Eraldo Guadagnoli ha il dono dell’insegnamento, e credo che questo abbia influito molto sullo stile che ha accompagnato la stesura de “5 storie di (dis)ordinario mistero.”

Leggiamo infatti di personaggi che, attraverso vicissitudini di vita ordinaria, potrebbero essere dis-ordinari; storie che danno la comprensione di quanto l’essere umano è ipnotizzato, a volte, dagli insegnamenti e dalle abitudini errate che purtroppo di manifestano poi in finali poco lieti, oppure, in storie inverosimili, ma che poi di così inverosimile, osservando il mondo attuale, non sono. In due parole: vita quotidiana in pillole, interpretabile da ogni lettore riflettendo nella propria, ed in generale.

Sentimenti, sensazioni, e Divinità; i titoli stessi della raccolta, infatti, danno già quella che potrebbe essere l’idea, ma non datelo per scontato, perché Eraldo Guadagnoli, nonostante il senso di questi termini, ha creato ad HOC le trame ed il loro significato. Insomma, un autore per niente scontato, anzi molto sottile, ma che arriva al dunque con un velo di mistero.

Parliamo quindi di: Nemesi (Giustizia) – Lete (Oblio) – Ipnos (Sonno) – Eros (Amore) e Aretè (Virtù). I Pentacuminati (crasi terminologica, in prima parte greca ed in seconda parte latina) sono infatti cinque racconti con i suddetti titoli dai quali scaturisce, leggendoli, il sondaggio della psiche umana e delle dinamiche relazionali di cui l’autore è appassionato e ama sondare. Pentacuminati rimanda anche al signficato di “appuntito” o “acuminato”, nello stesso tempo deriva da acumen – acutezza, lascio quindi a voi lettori il piacere di scoprirlo in questo suo ultimo testo, edito dalla Daimon Edizioni.

Ogni racconto delinea un vizio o un’umana virtù in cui tutti possono riconoscersi. Eraldo Guadagnoli estrae dalla sua cultura classica un duplice intento: attribuire ad ogni storia un carattere di universalità che solo i miti greci possono evocare e, allo stesso tempo, nobilitare anche i più rovinosi fallimenti dell’essere umano.

Il testo è disponibile su tutti book store e in libreria. Qui alcuni Link d’acquisto: https://www.daimonedizioni.com/tag/i-pentacuminati-5-storie-di-disordinario-mistero/

https://www.mondadoristore.it/pentacuminati-5-storie-Eraldo-Guadagnoli/eai978889436655/

BIOGRAFIA AUTORE:

Eraldo Guadagnoli è nato a Sulmona, in provincia de L’Aquila, nel 1974. Dopo aver completato gli studi a indirizzo umanistico e una specializzazione in Editoria e Comunicazione, collabora con alcune case editrici.

Nel 2016, fa il suo esordio da autore con “Scacco al re”, pubblicato da Cavinato editore. Nel 2017, è la volta de “Il colore dell’inganno”, pubblicato da Virginia Edizioni, che riceve una menzione di merito al “Premio Letterario Internazionale Città di Cattolica”.

“5 storie di (dis) ordinario mistero” è al momento la sua terza pubblicazione e prima raccolta di racconti.

 

Lara Bellotti

Editor- consulente editoriale

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.